Biografia

 

Marella ok foto profilo

Marella Giovannelli, giornalista, vive a Olbia, dove è nata, e a Porto Rotondo. Laureata in Scienze Politiche all'Università "La Sapienza", si è diplomata alla Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori di Roma (russo, inglese e francese). Ha lavorato diversi anni per agenzie internazionali che si occupavano dei profughi ebrei russi in transito a Roma dopo aver lasciato l'allora Unione Sovietica a causa dell'antisemitismo. Rientrata in Sardegna, ha iniziato a collaborare con i quotidiani locali e le emittenti televisive regionali (Sardegna 1 e Cinquestelle Sardegna) come autrice di documentari, programmi e servizi giornalistici. Si è quindi iscritta all'Albo dei Giornalisti intensificando la sua attività anche di free-lance, utilizzando spesso pseudonimi. Ha tenuto rubriche sull'Unione Sarda, La Nuova Sardegna, Dagospia, Panorama e scritto articoli, solitamente corredati da servizi fotografici da lei realizzati, per diversi web magazines e varie testate, sia italiane sia straniere. Dal 2002 sino al febbraio 2011 ha curato il sito internet istituzionale del Comune di Olbia. Nel 2013 ha ricevuto l'incarico di responsabile locale della comunicazione dalla Federazione Motociclistica Italiana che ha organizzato in Sardegna la prestigiosa Six Days of Enduro. Attualmente collabora come giornalista con varie testate e periodici oltre a curare progetti culturali e artistici. Dai primi anni Novanta ad oggi ha pubblicato cinque raccolte di poesie (L'estranea, Mareamore, Equatore celeste, Il giostraio a riposo, L'età del cuore). Un altro suo lavoro editoriale, presentato nel 2004, è Porto Rotondo, storia di un'emozione. Nell'estate 2011 ha pubblicato Fotograffiati che raccoglie circa 400 ritratti insoliti di personaggi in vacanza. Nel giugno 2014 è tornata in libreria con il volume storico-fotografico Portorotondo: istanti contemporanei. Nel maggio 2016 ha pubblicato Piccole storie di Olbia dagli anni Venti agli anni Cinquanta. Un suo saggio, intitolato Vita politica degli Ebrei in Russia dalla fine del 1800 al 1930 (Edizioni Salomone Belforte), è stato stampato nel febbraio 2016. Fa parte del gruppo teatrale Fahrenheit 451, coordinato dal regista Fabrizio Derosas, la cui ultima produzione è il cortometraggio Il rinoceronte di Dürer. Da segnalare la sua partecipazione al film Videocracy di Erik Gandini.
L'età del cuore (l'ultima raccolta di poesie di Marella Giovannelli, disponibile anche in formato eBook) abbraccia un arco temporale che va dal 1994 al 2015. Per l'antropologo Bachisio Bandinu, "Marella Giovannelli riannoda i fili della creazione poetica intorno agli elementi primordiali dell'acqua e del fuoco, della terra e dell'aria. Così i versi tracciano i linguaggi del corpo nella relazione col sole e col mare, con la pietra e col vento. Un corpo attraversato dai moti del cuore e dalle affezioni dell'animo. La sua poesia viene da un altrove e abita le parole nella sua dimora più intima, a un tempo familiare ed enigmatica". Nella prefazione della prima raccolta, intitolata L'estranea, criticata favorevolmente anche da Inge Feltrinelli, Monica Vitti ha scritto: "Marella, tu hai guardato con attenzione le cose e la vita senza che nessuno se ne accorgesse. Hai saputo dare le parole ai paesaggi e alle emozioni. Grazie di avermi fatto vedere un'oasi, una duna, un'ombra che non mi aspettavo nella Sardegna che io considero la mia Isola incantata. Continua a scrivere, a cercare, ad essere così come sei. Per me fai parte dei colori, dei profumi e delle risate che mi porto dietro tutto l'anno". Il grande e compianto Alberto Cappi, in una sua recensione, aveva definito quella di Marella Giovannelli, " una poesia operativa che costruisce, scalpella, scheggia, fa".

Marella  originale conf asl

 

social-icon-blog

 

 

Blog 

          

social-icon-wordpress

 

Wordpress

social-icon-twitter

 

twitter

social-icon-facebook

  

facebook

social-icon-e-mail

 

e-mail